Dall'IT Academy al Roadshow: storia di Cloudia, dall'idea al successo

Era il 2016 quando un'idea si trasformò in scommessa. L'idea era quella di prendere le mosse dai bisogni concreti di sistemisti e IT manager. Da quell'idea nacque un progetto che da lì a poco, giocando sulla pronuncia della parola "Cloud", prese il nome di Cloudia. Subito dopo Cloudia divenne una scommessa: ripetersi e crescere anno dopo anno.

 

Il resto è storia, storia di oggi.

"Sono tutti pronti a vendere - racconta Emanuele Briganti, CTO di PC System - ma a noi non sembrava corretto proporre soluzioni senza ascoltare esigenze e bisogni. È così che dapprima ci siamo incontrati con i nostri responsabili tecnici e con chi fa assistenza, e successivamente con le persone che, fra i nostri clienti, avevano la diretta responsabilità sui sistemi. L'esigenza condivisa era chiara e semplice, tutti sembravano dire: "Abbiamo bisogno di concretezza, non di prendere in considerazione ogni volta un'impostazione diversa dell'architettura hardware o del software-setting". Quindi risposte concrete e mirate a problemi circoscritti e determinati.

Abbiamo modellato Cloudia come una vera e propria accademia che prendesse in considerazione alcuni fra i più sentiti punti critici dell'ambito sistemistico, fornendo soluzioni materiali e pratiche, offrendo la possibilità di entrare in contatto con gli evangelist di settore.

Eravamo convinti dell'idea, ma il successo e il passaparola sono andati oltre ogni previsione; dopo la prima edizione Cloudia, non solo mantiene una cadenza annuale, ma si moltiplica con i roadshow che battono il territorio, tappa dopo tappa, offrendo quel know-how di cui in questo settore c'è tanto bisogno".

As A Service come un mantra, non come tecnica di vendita

"Volevamo dare un senso maggiormente significativo alla filosofia As A Service, contribuendo in maniera gratuita a diffondere buone pratiche e conoscenze avanzate. As A Service non è solo abbonamenti o canoni, è soprattutto fare in modo che il know-how sia patrimonio di tutti. Solo così, contribuendo in maniera rilevante alla crescita culturale di un settore, alla diffusione delle best practices e al growing up dei professionisti che ogni giorno combattono una lotta senza quartiere per garantire sicurezza, stabilità ed efficienza, potevamo dare concretezza alla nostra mission" aggiunge il CEO di PC System Flavio Casini.

Cloudia IT Academy Roadshow giovedì 23 maggio a Lucca

Cloudia, come detto, prosegue e giovedì 23 maggio Claudio Panerai (Achab), Jacopo Zumerle (Darktrace), Federico Tonelli (Haruspex), Ivan Tizzanini (Siquam), Fabrizio Baiardi (UniPi) ed Emanuele Briganti stesso, saranno a Lucca per far conoscere lo stato dell'arte su temi quali penetration test, reti auto apprendenti, direttiva Nis, sicurezza delle periferiche e password data breach.

"Nel caso dell'appuntamento lucchese di Cloudia ci siamo presi a cuore non soltanto i bisogni concreti degli IT Manager ma anche... quelli meno concreti! La location scelta è la splendida Tenuta del Buonamico a Montecarlo, e a fine appuntamento i sommelier dell'azienda vinicola guideranno tutti in un tour delle cantine con assaggi e degustazione di salumi e formaggi locali", chiude sorridendo Casini.

share