Fatturazione Elettronica: quali vantaggi per i professionisti?

L’approvazione della Legge di Bilancio 2018, che ha annunciato l’entrata in vigore della fatturazione elettronica a partire dal 1° gennaio 2019, ha causato molte preoccupazione tra gli addetti ai lavori. Ma va sottolineato che questo emendamento ha degli impatti positivi per gli studi professionali. Rivediamoli insieme!

La fatturazione elettronica per i commercialisti

La fatturazione elettronica non deve essere vissuta con paura dai commercialisti. Paura di non riuscire ad adeguare i metodi di lavoro, paura di perdere una grossa fetta di clienti con un conseguente calo degli introiti. Al contrario! La rivoluzione in ambito fatturazione va vista come uno stimolo a migliorare e a fornire vantaggi ai propri clienti. Tutti gli studi che sapranno convertire questa “minaccia” in un’opportunità riusciranno rimanere a galla e a migliorare il loro portfolio.

Lo snellimento dei processi e il presidio di tutti i dati dei clienti daranno ai commercialisti una grossa opportunità, ovvero quella di poter analizzare al meglio le informazioni per offrire loro nuovi servizi di valore.

Inoltre, sarà compito dei professionisti accompagnare le aziende verso la rivoluzione digitale, fornendo consulenze ad hoc circa le possibilità offerte dalla dematerializzazione documentale. Così facendo, riusciremo ma anche ad attirare la clientela in fuga dagli uffici professionali che non sono stati in grado di adeguarsi alla rivoluzione!

Gli studi, in poche parole, diventeranno dei veri e propri collaboratori, creando un rapporto ancora più stretto con aziende e partner!

share