Office 365: trasformare il lavoro flessibile in realtà

Ogni azienda, ogni studio, è un insieme di persone che lavorano fianco a fianco condividendo obiettivi. Per ottenere il massimo è necessario avere strumenti in grado di migliorare la produttività, agevolare il day-by-day e soprattutto sviluppare logiche d'uso prossime agli stili cognitivi e agli schemi mentali di chi li usa.

La storia di Microsoft Office

Nelle seconda metà degli anni Sessanta arrivano i primi esempi di videoscrittura (a firma IBM e Astrotype). Nel 1983 Word (che si sviluppa dai sistemi Bravo e BravoX, che Charles Simony aveva sviluppato per Xerox) è parte dell'MS-DOS, ma è del 1989 la prima idea di creare Office come suite integrata. Un ribaltamento di prospettiva che porta il nome di Jeff Raikes, ex Software Developer Manager di Apple arrivato in Microsoft con un ruolo decisamente diverso, quello di Marketing Director dell’area Application. Il primo pacchetto, rilasciato unicamente per Mac, presentava tre prodotti: Word 4, Excel 2.20 e Power Point 2.01. Sembra ieri, invece stiamo parlando di 30 anni fa! 30 anni che hanno portato innovazioni impressionanti a livello tecnologico, ma anche di mentalità e concezione del lavoro. Pensare che un tempo il lavoro venisse inteso come un impegno con orari precisi e ben definiti appare oggi un po' strano. Con l’avanzare della Digital Transformation, tutto questo sta diventando obsoleto. Sempre più persone vogliono organizzare il lavoro in modi e tempi nuovi.

Un’evoluzione chiamata Cloud

Una delle innovazioni attivanti (che hanno cioè permesso l'emergere di nuovi stili di lavoro) è quella del cloud computing, l'erogazione di servizi on demand attraverso la rete, che consente – fra l'altro - di utilizzare tool da qualunque postazione e in ogni momento.

Ma torniamo a Microsoft Office. La sua evoluzione in cloud, iniziata nel 2011 per affiancare alle classiche versioni desktop una nuova fruizione dello strumento, era indirizzata unicamente ai contesti aziendali. Solo dopo verrà implementata per utenti non-professional. Una suite web-oriented progettata per sfruttare al massimo le potenzialità del prodotto e permettere l’interazione con i servizi web, utili alla gestione in simultanea fra diversi utenti.

Office 365

La versione più recente, Office 365, è invece un prodotto innovativo che affianca ai tool di sempre integrazioni come OneDrive e Skype, che consentono maggiore flessibilità nelle installazioni, maggior produttività dei team di lavoro e la possibilità di lavorare a più mani sullo stesso progetto, in simultanea.  Un nuovo modo di lavorare che mette le persone al centro di tutto, andando incontro alle esigenze e riducendo in modo drastico i costi di gestione, problemi di spazio, policy di archiviazione e recupero delle versioni, permettendo agli utenti di lavorare sempre con il prodotto più aggiornato.

Si tratta di un servizio unico, con vantaggi tangibili per tutti:

  1. applicazione sempre aggiornata senza costi aggiuntivi
  2. possibilità di lavorare sia in mobilità, sia in desktop da studio
  3. maggior cooperazione con i colleghi per mezzo di SharePoint, il tool online che consente ai membri dell’organizzazione di creare e gestire progetti in simultanea
  4. notevole risparmio di spazio e di costi di conservazione dei dati.

Se in tutto questo intuisci il tuo futuro, partecipa a Virtual Office, l’evento in programma il 25 settembre presso la Scuola Normale Superiore di Pisa.L’evento è gratuito, cosa aspetti?

share