Modelli Organizzativi e D.Lgs.231

Cos’è la Disciplina della Responsabilità amministrativa

Il D.Lgs. 231/01 ha introdotto nel nostro ordinamento la disciplina della Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche e delle associazioni anche prive di personalità giuridica. Secondo questa disciplina, le società e gli enti possono essere ritenuti responsabili e conseguentemente sanzionati, in relazione a taluni reati commessi o tentati nell'interesse o a vantaggio della Società da amministratori e/o dipendenti.

Cosa prevede il Decreto Lgs. 231/01

Il Decreto 231 prevede sia sanzioni pecuniarie, sia sanzioni interdittive. Per scongiurare tali sanzioni, il Decreto prevede un meccanismo di salvaguardia per le società e per gli enti che abbiano adottato o stiano adottando Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo idonei a prevenire i cosiddetti reati presupposto rientranti nella disciplina del D.Lgs. 231/01. Lo stesso Decreto prevede altresì la costituzione di un Organismo di Vigilanza che monitori sistematicamente l’adeguatezza ed il rispetto del Modello da parte della società e/o Ente.

Le principali attività offerte possono essere così sintetizzate:

  • Inventariazione dei principali processi aziendali;
  • Assessment dei ‘rischi 231’;
  • Esame del Sistema di Controllo Interno (SCI) e valutazione della sua adeguatezza (gap analysis);
  • Remediation plan;
  • Formalizzazione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 (Parte Generale, Parte Speciale, Allegato Reati e Codice Etico);
  • Informazione e formazione;
  • Istituzione dell’Organismo di Vigilanza.